La foresta dello Yungas e i suoi quattro livelli di vegetazione

La foresta dello Yungas

La foresta dello Yungas, nota anche come Nuboselva o Selva Tucumano-Oranense, è un ecosistema unico nel suo genere. Situata all’estremità orientale delle Ande, questa foresta di montagna si estende dal Venezuela all’Argentina, ospitando una grande varietà di flora e fauna.  

La topografia delle Ande agisce come barriera per le nuvole umide provenienti dall’Atlantico, provocando numerose precipitazioni. Questo fenomeno permette lo sviluppo di una densa copertura forestale che si estende dalla base delle colline fino alle vette delle montagne, raggiungendo altitudini che vanno dai 400 metri ai 3.500 metri sul livello del mare. In altre parole, la presenza delle Ande influisce sul clima della regione, determinando la formazione di foreste che coprono l’intero territorio montuoso. 

Di conseguenza, a causa della differenza di altitudine la vegetazione cresce in piani molto diversi tra loro, anche se la transizione tra di essi è sottile e graduale. Uno dei tratti distintivi delle Yungas infatti, sono i suoi quattro livelli di vegetazione, noti in spagnolo come “pisos altitudinales de las yungas”, che riflettono le diverse zone altitudinali presenti:

  • Il primo livello è la Selva Pedemontana che si trova tra i 400 e i 700 metri sul livello del mare. È uno degli ecosistemi più minacciati dell’Argentina. Il suo stato di conservazione è considerato critico, poiché il 75% della sua superficie originale è stata trasformata dall’avanzamento della frontiera agricola e solo l’1% è protetto. Qui si possono trovare alberi di varie specie, tra cui il cedro salteño, la quercia, il cebil colorado, il palo blanco, il palo amarillo, l’urundel, il lapacho rosado, la quina colorada, l’afata tipa colorada e il palo lanza. Questa zona è caratterizzata da un clima tropicale con stagioni secche e piovose.

 

  • Il secondo livello è la Selva Montana, situata tra i 700 e i 1500 metri sul livello del mare. Qui il clima è più fresco e umido rispetto alla Foresta di pedemonte, e la vegetazione si compone principalmente di alberi sempreverdi come il maroma, l’Iaureles, il pocoy, la tipa blanca e l’horco molle. 

 

  • Il terzo livello è il Bosque Montano, tra i 1500 e i 3000 metri sul livello del mare, noto anche come il piano ecologico delle “Foreste Nuvolose”. In questa zona si possono trovare foreste nubolose, dove la nebbia fornisce l’umidità necessaria per la sopravvivenza della vegetazione. In questo piano è comune trovare il pino del cerro, l’alisio del cerro, il noce, l’alberillo, il moluto, il palo yerba e la queñoa, la yorura colorada, la quirusilla e il fiore della quebrada. 

 

  • Il quarto e ultimo livello è quello delle Pastizales de Altura, tra i 1500 e i 3500 metri sul livello del mare. Qui le precipitazioni (400-1500 mm all’anno) sono concentrate in estate e le nebbie sono frequenti. La vegetazione caratteristica sono i prati di graminacee e una grande diversità di piante erbacee, le prime predominano sulle pendici umide esposte a sud, mentre le seconde sulle pendici esposte a nord o molto rocciose. Le gole protette presentano piccole foreste di alberi di bassa altezza, in particolare queñoa, puscaya, antarco e pata de gallo. 

La Yungas inoltre ha un grande valore ecologico, poiché è uno degli ecosistemi più biodiversi dell’Argentina. In questo ambiente sono state identificate oltre 200 specie di alberi, 80 specie di felci, oltre 100 specie di mammiferi, 500 specie di uccelli e circa 30 specie di rospi e rane, alcune delle quali endemiche. 

Purtroppo, la conversione dei terreni all’agricoltura ha messo in serio pericolo questa ecoregione.  

Il progetto Selva de Urundel REDD+

Il progetto Selva de Urundel REDD+ si localizza nella zona di Selva Pedemontana e ha l’obiettivo di proteggere e preservare queste preziose aree dello Yungas, garantendo la sopravvivenza delle specie animali e vegetali che le abitano.  

Il progetto attua riduzioni delle emissioni e la conseguente generazione di Crediti di Carbonio, attraverso la riduzione della deforestazione e della perdita di copertura forestale. Questo avviene tramite l’implementazione di diverse attività tra cui: 

  • La prevenzione e il controllo degli incendi;  
  • Il controllo delle attività illegali che si verificano nella proprietà (caccia, disboscamento, pascolo); 
  • La formazione e il rafforzamento delle conoscenze delle comunità locali rispetto alla gestione forestale sostenibile; 
  • La cooperazione con diverse istituzioni per promuovere attività alternative nell’area di progetto, tra cui l’ecoturismo e la ricerca scientifica. 
Selva de Urundel REDD+

Nel complesso, in un arco di 30 anni il progetto sarà in grado di portare importanti benefici per la mitigazione del cambiamento climatico, grazie alla riduzione delle emissioni di 9.607.889,8 tonnellate di CO2eq e la protezione di 46,943 ettari di foresta. 

Come le aziende possono contribuire alla protezione della Yungas

Le aziende possono contribuire significativamente alla protezione delle Yungas adottando una strategia di sostenibilità ambientale che includa la compensazione delle emissioni irriducibili tramite crediti di carbonio certificati provenienti dal progetto Selva de Urundel.

In questo modo, oltre a raggiungere lo status di Carbon Neutral/Net Zero, le aziende possono contribuire anche all’implementazione del progetto e alla salvaguardia dell’ambiente nell’ecoregione delle Yungas, promuovendo inoltre lo sviluppo di nuove attività o servizi per le comunità locali. 

L’acquisto di crediti di carbonio rappresenta quindi un’opzione efficace per le aziende che desiderano ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente e partecipare alla lotta contro il cambiamento climatico, promuovendo allo stesso tempo la protezione delle foreste e delle comunità locali. 

More news

CO-BENEFITS OF CARBON OFFSETTING
I co-benefici dei progetti di carbon offsetting: Oltre alla riduzione delle emissioni
CCC’HERBARIUM: Cumaru (Dipteryx Odorata)
CCC’HERBARIUM: Cumaru (Dipteryx Odorata)
La foresta dello Yungas e i suoi quattro livelli di vegetazione